Proposte d’arredo: una cameretta a misura di bambino (e adolescente)

Centodue, Bonaldo
This article is also available in English

La cameretta deve essere sicura ma anche ricca di stimoli e soprattutto adattarsi alle esigenze dei vostri figli, che cambiano con l’età. 

I FONDAMENTALI 

Nella scelta dei mobili e della loro collocazione nella cameretta, fatevi guidare da tre semplici criteri: praticità, sicurezza e immaginazione. Ma prima, tenete in considerazione alcuni fattori.

L’età dei vostri figli

I bambini crescono in fretta, quindi optate per mobili versatili, trasformabili o quantomeno facili da sostituire, per poter soddisfare le esigenze di ogni età. I contenitori multiuso, ad esempio, serviranno prima a riporre creme e pannolini e poi a tenere in ordine i giocattoli. Anche i colori sono importanti: sceglieteli neutri ma vivacizzate l’ambiente con toni più sgargianti per alcuni elementi, come la porta, gli scaffali o il copriletto; oppure tingete le pareti con le sfumature del rosso, dell’arancio o del verde, giocose e vivaci ma non stereotipate. E per i pavimenti, evitate la moquette e scegliete parquet o linoleum.

Tonight, Bonaldo
Tonight, Bonaldo

Pensate alla sicurezza

La cameretta è il piccolo regno dei vostri figli, quello in cui trascorreranno la gran parte delle ore casalinghe. Prendete degli accorgimenti in fase di pianificazione per accertarvi che l’ambiente sia a prova di gioco, perché ogni età ha i suoi rischi. Coprite le prese elettriche e gli spigoli, se il bimbo ha meno di tre anni acquistate un lettino solido e conforme agli standard (ad esempio con sponde alte almeno 80 cm), evitate mobili troppo pesanti e fissate al muro quelli su cui i bambini potrebbero arrampicarsi.

Create zone separate

Le camerette sono multifunzionali: i bambini ci dormono, giocano e studiano. Per ciascuna di queste attività create delle aree separate: ad esempio, riservando allo studio un angolo con la scrivania, posta lontana dal letto per evitare distrazioni. Un tappeto in mezzo alla stanza sarà una perfetta zona gioco dove il vostro bambino potrà svagarsi senza restrizioni Se l’ambiente è piccolo, dividetelo in due, con zona giorno sotto e zona notte sopra, optando ad esempio per un letto a ponte con scrittoio estraibile.

L’ORGANIZZAZIONE

Investite sulla qualità e su arredi adatti a ogni fase della crescita. I gusti dei vostri figli cambieranno, quindi scegliete mobili dalle linee semplici e neutre: cosi, se dovrete sostituirne uno, sara facile rimpiazzarlo senza sconvolgere il design complessivo.

Letto

E’ il fulcro di tutta la stanza. Se si tratta di una culletta, dovrà essere accogliente, confortevole e in grado di proteggere il neonato. Un letto singolo tradizionale, invece, misura solitamente 80-90 cm di larghezza per 190-200 di lunghezza: sotto la rete può essere inserito un ulteriore letto estraibile per gli ospiti o si possono sistemare i portabiancheria. Ci sono poi i letti dotati di cassettoni e quelli scorrevoli, con la base agganciata ai binari integrati in boiserie attrezzate. Per non parlare dei letti a castello, soluzione ottimale nel caso in cui lo spazio sia diviso tra due fratelli o sorelle.

Brick 80, Gervasoni
Brick 80, Gervasoni

Scrivania

Perfette per studiare, scrivere, leggere o per passare del tempo al computer, le scrivanie accompagneranno bambini e ragazzi durante la loro crescita. Ne esistono di diversi modelli e stili: estraibili dal letto o perfino dall’armadio, scorrevoli su boiserie, fisse o su ruote. Posizionatela in modo da sfruttare il più possibile la luce naturale.

Armadio e cassetti

Sceglieteli delle dimensioni adeguate: è importante che non rimpiccioliscano la stanza e che allo stesso tempo siano capienti, così che ci potrete riporre tutto, dai giocattoli alle attrezzature sportive, riducendo il caos.

String®, libreria
String®, libreria

IL TOCCO FINALE 

Una volta pensato l’arredamento base della cameretta, si può passare ai dettagli e alla personalizzazione: protagoniste le passioni dei ragazzi, che renderanno ogni camera un luogo unico e speciale.

Tappeti

Sono l’espediente migliore per dividere le zone nell’ambiente, creando cosi un’area destinata al gioco, ma anche per rallegrare lo spazio con tonalità accese.

Illuminazione

In un ambiente multifunzionale, l’illuminazione deve essere versatile. Le lampade vanno scelte non solo per la loro bellezza, ma soprattutto per la sicurezza dei bimbi. La luce principale potrà essere una plafoniera o un lampadario a sospensione, non troppo lungo in modo da non urtare il bambino. La lampadina dovrà essere abbastanza potente da illuminare bene fino al pavimento, magari a basso consumo ma non a luce fredda. Per quanto riguarda la luce accanto al letto, evitate le abat-jour, che per un bambino sono fonte di pericolo; la soluzione ideale è una lampada col morsetto da agganciare al letto o al comodino oppure, ancora meglio, una lampada orientabile a muro. Per i bimbi più grandi, già alle prese coi compiti, ci vorrà anche una lampada a morsetto fissata su una mensola oppure una lampada a braccio orientabile, per la scrivania.

Lampada da tavolo Kinx di Karim Rashid per Fontana Arte, perfetta per la cameretta
Kinx di Karim Rashid per Fontana Arte

Adesivi da parete

I wall stickers sono il modo più semplice ed economico per rallegrare la stanza e realizzare ambientazioni originali. Paesaggi, personaggi di fantasia o animali: i temi sono molteplici. E quando vostro figlio si stancherà, potrete staccarli e sostituirli facilmente.

Contenitori extra

Scaffali, ceste o scatole con coperchio, magari riutilizzabili come sgabelli, sono perfetti per raccogliere vestiti e soprattutto giocattoli, che tendono a moltiplicarsi col passare del tempo. Alcune mensole su cui sistemare peluches e libri possono completano l’ambiente offrendo tocchi di colore e quindi di allegria.

Un tocco di design norico in cameretta con i contenitori Rose Rabbit di Ferm Living
Rose Rabbit Basket di Ferm Living

Questo articolo è stato pubblicato sul Magazine di Mohd, Mollura Home Design.